Alimentazione materna - allattare

Ostetrico Accursio Marchese
Vai ai contenuti

Alimentazione materna

Alimentazione materna

La mamma che allatta al seno esclusivamente, ha delle esigenze nutritive superiori rispetto al precedente periodo della gravidanza.

Il valore energetico aggiuntivo dell’allattamento è di circa 500 calorie al giorno.


AUMENTANO I FABBISOGNI DI
CALCIO
ACQUA: aggiungere 600-700 ml ai 1500 ml del fabbisogno normale
PROTEINE
IODIO,ZINCO,RAME
VIT. gruppo B, VIT.C, VIT.A


L’alimentazione della mamma che allatta deve quindi:
Essere variata e ricca
Comprendere notevoli quantità di liquidi ( acqua, spremute, latte)
Contenere olio di oliva come grasso da condimento
Prevedere un più frequente consumo di pesce (per arricchire il latte materno di acidi grassi omega-3)
Essere ricca di frutta fresca e vegetali, di latte e latticini , di legumi.


BEVANDE ALCOLICHE
È da evitare assolutamente il consumo di superalcolici. Il vino è tollerato in piccola quantità.
La birra NON aumenta la produzione di latte, (non è stata dimostrata azione galattogoga di nessun alimento) anzi può dargli un sapore amaro.
Caffè, tè, cacao, bevande a base di cola in genere vanno limitati: gli alcaloidi in essi contenuti sono escreti con il latte materno in quantità non trascurabile. Preferire i prodotti decaffeinati o deteinati.

Alimenti che possono conferire al latte un sapore sgradevole:
asparagi, aglio, cipolle, cavoli e alcune spezie.







Copyright 2020. All rights reserved.

Torna ai contenuti